Chi svolge lavori di pubblica utilità è coperto dalla tutela Inail

Il lavoro di pubblica utilità è sempre garantito dall’assicurazione Inail contro gli infortuni sul lavoro.

Lo precisa l’Inail nella circolare n. 14/2018 adeguandosi ad un parere del Ministero del Lavoro. I chiarimenti riguardano l’ambito operativo del fondo c.d. “Diamoci una mano” che, dal 2014, tutela con la copertura assicurativa contro gli infortuni sul lavoro e sulla malattia professionale le attività di pubblica utilità svolte:

  1. dai detenuti e internati impegnati in attività gratuite e volontarie;
  2. dai beneficiari di ammortizzatori e di altre forme di integrazione e sostegno del reddito previste dalla normativa vigente, coinvolti in attività di volontariato a fini di utilità sociale in favore di comuni o enti locali;
  3. dagli stranieri richiedenti asilo in possesso del relativo permesso di soggiorno.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.