Imparare a prevenire gli infortuni domestici

Imparare a prevenire gli infortuni domestici

Casa Sicura ?

E’ il titolo volutamente dubitativo, scelto dall’ASL di Asti per il contro gli infortuni domestici corso di prevenzione. Gli incidenti in casa uccidono infatti il doppio di quelli stradali e dieci volte di più degli incidenti sul posto di lavoro. Il problema riguarda soprattutto i bambini e gli anziani.

Dove cadono gli anziani?

Secondo i risultati dello studio , gli anziani cadono il 48% delle volte fuori casa. Dentro casa gli ambienti a maggior rischio sono la cucina (25%), la camera da letto (22%), le scale interne ed esterne (20%) infine in bagno (13%).

Gli altri pericoli

Ustioni con pentole bollenti e scariche elettriche: queste le altre principali cause degli infortuni domestici. Ma prevenirli si può adottando corrette modalità di utilizzo degli strumenti e delle apparecchiature oltre all’impiantistica.

I dati

Negli ultimi 15 anni la mortalità per traumi e avvelenamenti nella sola ASL di Asti si è di fatto dimezzata; circa 90 persone, però, ogni anno muoiono ancora per cause violente. Questa definizione comprende gli infortuni sul lavoro, i suicidi, gli incidenti stradali, ma anche gli incidenti e gli avvelenamenti in ambiente domestico.
L’Indagine Multiscopo dell’ISTAT stima che ogni anno in Italia si verificano 55 incidenti domestici ogni 1000 abitanti. La sorveglianza regionale tramite gli accessi al pronto soccorso parla di 15000 accessi l’anno nel solo territorio della ASL di Asti per incidenti in casa.

A scuola

Nel piano di prevenzione anche la collaborazione con la scuola con un pacchetto formativo chiamato “la valigia di Affy Fiutapericolo” per bambini dai 3 e i 6 anni contenente una fiaba, un insieme di giochi e letture di approfondimento per maestre e genitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *